Capezzoli Introflessi e Lifting dei Capezzoli

Introflessione dei capezzoli

Purtroppo molte donne dall’età dello sviluppo presentano dei capezzoli completamente piatti o addirittura rivolti internamente. Il problema è ancora più grave quando questa situazione è presente solo da un lato ed è quindi difficilmente nascondibile neppure da vestita.
Fortunatamente la correzione del o dei capezzoli introflessi è piuttosto semplice, eseguibile in anestesia locale ed in regime di day-hospital.
Si eseguirà una piccola incisione nascosta nell’areola e si allungheranno i dotti retraenti del capezzolo, un paio di minuscoli punti di sutura completeranno l’opera.
Tuttavia l’esperienza dei nostri chirurghi ha valutato che l’unico modo per poter totalemente contrastare la tendenza che dopo l’intervento i capezzoli tendano a ripigarsi verso l’interno, è applicare un piercing che dovrà essere tenuto per i primi sei mesi postoperatori, dopodichè sarà possibile levarlo senza correre alcun rischio di ricadute.
Nella quasi totalità dei pazienti dopo l’intervento la sensibilità e la possibilità di allattamento saranno mantenuti.

Lifting dei capezzoli

In altri casi i capezzoli, spesso dopo l’allattamento, hanno bisogno di un lifting per ritornare ad una forma ed a delle dimensioni contenute.
Si potrà agire chirurgicamente (in anestesia locale e sempre in day hospital) ridimensionandoli, restituendoli la corretta forma e se necessario riposizionandoli attraverso tecniche differenti che verranno valutate in sede di visita coi chirurghi.

Gli interventi di chirurgia estetica dei capezzoli vengono eseguiti insieme al Dr. Andrea Spano, uno dei massimi esperti della chirurgia del seno e dei capezzoli.