CHIRURGIA DELLE PALPEBRE

Lo sguardo di una persona è probabilmente la parte più importante del viso, uno sguardo affascinante attira su se l’attenzione ed eventualmente la svia da altre piccole imperfezioni.

Tuttavia a causa del condurre una vita stancante e frenetica, degli agenti ambientali (inquinamento e raggi solari) e per predisposizione genetica, è molto difficile mantenere col tempo dei tessuti elastici, pieni e lisci intorno agli occhi.
Per rimediare a questo sono molte le soluzione mediche o chirurgiche che si possono adottare.
Il laser è uno strumento efficace nel tendere e rinnovare i tessuti cutanei delle palpebre e di tutta la regione perioculare (vedi sezione laser), tuttavia per ottenere un miglioramento maggiore o per modifiche strutturali si potrà eseguire un intervento di blefaroplastica eventualmente associato ad un lifting dei sopraccigli.

BLEFAROPLASTICA

E’ l’intervento di chirurgia estetica che serve a ringiovanire, a dare luce e freschezza ad uno sguardo stanco e invecchiato. Può essere eseguito anche in pazienti giovani che per fattori ereditari presentano problemi di natura estetica nella regione palpebrale.
Serve ad eliminare l’eccesso di pelle dalle palpebre superiori ed inferiori, le borse sotto gli occhi date da un eccesso di tessuto adiposo, le occhiaie e se il paziente lo desidera a modificare la forma all’occhio per donare un aspetto riposato e giovanile.
Inoltre, se l’eccesso di pelle della palpebra superiore si accompagna ad un abbassamento del sopracciglio attraverso la stessa incisione, senza quindi dover aggiungere altre cicatrici, è possibile eseguire anche un lifting del sopracciglio, che altrimenti prevederebbe la rimozione di una strisciolina di pelle immediatamente al di sopra di questo.

 

INCISIONI E CICATRICI

La cicatrice, che peraltro risulta essere praticamente invisibile dopo pochissimo tempo, viene nascosta nella naturale piega della palpebra superiore o immediatamente sotto le ciglia nella palpebra inferiore.
Inoltre, nel caso della palpebra inferiore, qualora non fosse indispensabile togliere un eccesso di pelle, ma solo rimuovere o riposizionare l’eccesso di grasso per eliminare quindi le inestetiche occhiaie, è possibile eseguire una incisione dall’interno della palpebra inferiore, detta incisione transcongiuntivale, senza quindi alcun segno all’esterno.
Anche la cicatrice inferiore risulta comunque invisibile dopo poco tempo.

L’Intervento E LA VISITA

L’intervento viene eseguito in anestesia locale con eventuale sedazione farmacologica, in regime di Day Hospital in clinica dotata di elevati standard di sicurezza e confort.
La visita preliminare, assolutamente non vincolante, è importante non solo per raccogliere informazioni sulla salute del paziente (patologie in atto o pregresse, uso di farmaci, precedenti interventi chirurgici, eventuali allergie, eccetera…), ma soprattutto per capire quali siano le aspettative del paziente e di allinearle con le reali possibilità di successo dell’intervento.
Nel corso della prima visita verrà effettuata una valutazione morfologica del volto assolutamente personalizzata esaminando la regione palpebrale dettagliatamente: considerando la forma dell’occhio e delle sopracciglia, il rilassamento cutaneo delle palpebre, l’eventuale presenza di rughe e di eccesso adiposo che porta alla formazione delle inestetiche borse.

RIPRESA NORMALI ATTIVITÀ”

Verrà inoltre illustrato il decorso post-operatorio e le necessarie precauzioni. E’ importante comunque precisare che il recupero alla normale vita sociale e alle normali attività quotidiane è decisamente piu’ veloce e meno impegnativo di altre tecniche chirurgiche di ringiovanimento come il lifting del volto.
Si dovrà infatti semplicemente far uso di colliri e pomate antibiotiche e antiinfiammatorie, proteggersi con occhiali da sole per qualche giorno e applicare garzine bagnate sugli occhi per 24-48 ore dopo l’intervento per favorire il risolversi del gonfiore post-operatorio.
Inoltre, al fine di fornire al paziente una maggior chiarezza, dopo la prima visita viene rilasciata copia del consenso informato : in tal modo il paziente potrà avvicinarsi all’intervento di chirurgia estetica con serenità e corretta informazione.
In ogni caso siamo in ogni momento disponibili a chiarire ogni dubbio per fare in modo che i desideri del paziente siano in linea con il risultato ottenuto con l’intervento.

CONTROLLI E LASER

Generalmente il primo controllo per la rimozione dei punti avviene dopo 4-5 giorni dall’intervento, momento in cui se la paziente desidererà migliorare le piccole rughe intorno agli occhi sarà possibile eseguire un trattamento laser che provocherà un rossore che sparirà insieme agli ultimi segni della Blefaroplastica  (vedi sezione laser).
In questo modo la paziente dopo circa dieci giorni dall’intervento vedrà completamente e contemporaneamente svanire i lividi ed il gonfiore della Blefaroplastica ed il rossore del laser e le rughe periorbitarie saranno decisamente attenuate.