My Beauty Blog

CHIRURGIA PLASTICA AL MOMENTO GIUSTO: GLI INTERVENTI PIU’ ADATTI PER TUTTE LE ETA’

E’ possibile suddividere gli interventi di chirurgia plastica per fasce d’età? Un intervento affrontato a 20 anni o a 50 anni garantisce il medesimo risultato? E’ meglio affrontare alcuni interventi prima che i segni del tempo si manifestino oppure è meglio aspettare?

La versatilità degli interventi di chirurgia plastica ed estetica ha raggiunto ai giorni nostri livelli di eccellenza: è possibile affermare che esiste una tecnica di chirurgia plastica correttiva per quasi tutti i problemi legati all’aspetto estetico delle persone.

In questo articolo vorrei spiegare perché, a mio parere, è appropriato abbinare alcuni interventi di chirurgia plastica a determinate fasce d’età, suddivise per problematiche e capacità di risposta fisica similari. Tengo comunque a precisare che ognuno di questi interventi può essere eseguito anche in periodi anagrafici differenti poichè un problema diventa tale quando si inizia a convivere spiacevolmente con il proprio difetto.

A) La prima fascia comprende un’età tra i 20 e 30 anni: ricordo che non è possibile sottoporsi ad interventi di chirurgia plastica come la mastoplastica additiva se si è minorenni, ed è comunque pericoloso intervenire e modificare una struttura corporea come la ghiandola mammaria che non ha terminato lo sviluppo fisiologico. Detto questo, proviamo a vedere quali sono gli interventi di chirurgia plastica più indicati per questa fascia d’età, basandosi sulle problematiche più comuni.

  1. Rinoplastica: la rinoplastica è un intervento di chirurgia plastica estetica utilizzato per modificare la forma e le dimensioni del naso, ritoccando il dorso, la punta, stringendo l’apertura delle narici. Si interviene, in generale, su un naso esteticamente poco gradevole e non proporzionato al resto del viso. La rinoplastica può anche essere applicata per correggere malformazioni, danni causati da incidenti e anomalie strutturali che impediscono una corretta respirazione.
  2. Liposuzione: la liposuzione è una procedura di chirurgia plastica estetica che interviene sul grasso localizzato di cosce, glutei, braccia, addome e ginocchia. L’adipe accumulato viene aspirato attraverso specifiche cannule rendendo la silhouette più armoniosa e definita, senza lasciare cicatrici visibili. Può essere praticata soltanto su pazienti il cui stato di salute generale garantisca un recupero fisiologico ottimale ed un’elasticità cutanea di risposta ottimale.
  3. Laser Skin Resurfacing per correggere le cicatrici dell’acne: le cicatrici provocate dall’acne rappresentano una pesante eredità per moltissime persone. Eliminarle, o migliorarne sensibilmente l’aspetto, è possibile grazie al laser Skin Resurfacing, cioè un trattamento che attraverso un laser estremamente avanzato è in grado di intervenire sulle cicatrici provocate dall’acne con risultati davvero eccellenti.
  4. Mastoplastica additiva: la mastoplastica additiva è indicata per aumentare e correggere il volume e la forma del seno. Le protesi di ultima generazione di gel di silicone altamente coesivo sono sicure e anatomiche, e garantiscono un risultato molto più naturale rispetto a vecchie tipologie di protesi. Le cicatrici sono praticamente invisibili e la procedura è molto più semplice.

B) La seconda fascia si riferisce ad un’età compresa tra i 30 e i 40 anni: I primissimi segni del tempo, eventuali gravidanze e problematiche relative ad impefezioni cutanee caratterizzano generalmente le persone di questa categoria. Vediamo in quali modi è possibile intervenire e affrontare con successo gli inconvenienti più diffusi.

  1. Laser Skin Resurfacing per correggere macchie provocate dalla gravidanza: le macchie provocate dalla gravidanza sono un problema che affligge una buona percentuale di neo-mamme. La correzione di tali macchie è possibile ed efficace. Con un laser che interviene esclusivamente sulla zona da trattare o su tutto il viso in caso di macchie piuttosto generalizzate, senza alterare la pelle circostante, si ottiene un risultato duraturo e gradevole.
  2. Addominoplastica associata eventualmente a liposuzione : procedure indicate per snellire, tonificare ed eliminare le smagliature provocate dalla gravidanza
  3. Laser CO2 abbinato alla Radiofrequenza: per restituire compattezza e turgore alla pelle.

Non sostituisce un intervento di addominoplastica vero e proprio ma può essere associato per mantenerne i risultati nel tempo.

  1. Laser Nd Yag per eliminare i capillari: il Laser Nd Yag rappresenta una tecnologia tanto versatile quanto efficace anche per eliminare i fastidiosi capillari in evidenza sul viso e sul corpo, legati solitamente alla gravidanza.
  2. Acido ialuronico e botox: per le prime rughe del viso o per colmare cavità dovute a eccessivo dimagrimento. Sia l’acido ialuronico che il botox hanno un effetto reversibile poichè si riassorbono nel tempo ed è possibile ripeterli quando ormai l’effetto è svanito.
  3. Mastoplastica additiva: per aumentare e modificare il volume e l’aspetto del seno, come sopra.

C) L’ultima fascia comprende un’età tra i 40 e i 50 anni/over 50 anni: gli interventi valutati in questo paragrafo sono indicati per la correzione di cedimenti cutanei più consistenti e diffusi in differenti zone del viso e del corpo.

  1. Blefaroplastica: la blefaroplastica è una procedura che interviene sulla regione degli occhi, in particolare sulla palpebra superiore o inferiore o entrambe per ringiovanirne e alleggerirne l’appeal. Può essere praticata nella parte superiore per eliminare la pelle in eccesso e il grasso che si deposita negli anni, oppure nella parte inferiore per eliminare borse e piccole rughe.
  2. Lifting braccia e cosce: per restituire tonicità e riposizionare i tessuti cadenti è possibile ricorrere al lifting su braccia e cosce, eventualmente abbinato alla liposuzione, se necessaria.
  3. Radiesse per ridefinire il contorno mandibolare: la migliore alternativa per definire il contorno inferiore del viso e contrastarne i cedimenti è Radiesse, un filler di ultima generazione che iniettato sottocute restituisce vigore, pienezza ed elasticità ai tessuti.
  4. Mastopessi: per correggere la naturale cadauta del seno e la lassità dovuta all’età e all’allattamento è possibile sottoporsi ad un intervento di mastopessi, che restituisce tonicità e forma al decolletè con pochi giorni di recupero.
  5. Botox e acido ialuronico: per intervenire su rughe più o meno profonde del volto, senza doversi sottoporre ad un tradizionale lifting invasivo e con risultati in armonia ed equilibrio con il proprio viso.

By   Dott.ssa Alessia Glenda Buscarini

Articolo del 3 dicembre 2012