My Beauty Blog

Estate, cellulite e grasso localizzato: elementi incompatibili

Cellulite e grasso localizzato, diversi ma ugualmente fastidiosi

Quando l’inverno sta per finire, si inizia a pensare alla bella stagione, agli abiti corti e stretti e ai costumi da bagno tipici dell’estate.
Conseguentemente, ci si guarda allo specchio con occhio critico e si rilevano tutte le imperfezioni corporee che sotto ai maglioni e ai cappotti passavano inosservate e ci si chiede come porvi rimedio.
La prima cosa da fare è iniziare a distinguere tra loro i vari problemi estetici, in particolare gli accumuli adiposi dalla pannicolopatia edemato fibro sclerotica (PEFS) conosciuta anche con il nome di cellulite.
I primi sono adipociti (cellule adipose) in eccesso localizzati in determinati punti (di solito pancia, fianchi e addome, ma anche braccia e cosce), mentre la seconda è un processo infiammatorio che implica un accumulo di acqua e scorie nei tessuti e un ispessimento dei setti fibrosi che tirano la pelle facendo comparire la buccia d’arancia e che possono provocare dolore quando sono compressi.

Le nuove tecnologie al servizio della bellezza

Per molto tempo gli unici rimedi validi alle problematiche sopra illustrate sono stati interventi di tipo chirurgico, come la liposuzione, la lipostruttura e l’addominoplastica.
Gli esperti di medicina estetica hanno però studiato nuovi trattamenti, non invasivi, per ottenere ottimi risultati senza ricorrere al bisturi. È il caso di Cellfina e Sculpsure, due terapie pensate per contrastare la cellulite e il grasso localizzato.
La prima è un protocollo medico approvato dalla FDA e permette di recidere in modo mirato i setti fibrosi che causano i “buchi”, facendo tornare la pelle liscia e tonica.
La seconda terapia, invece, prevede l’utilizzo di un laser che scioglie le cellule adipose che saranno poi smaltite dall’organismo in maniera naturale.
Entrambi i metodi sono indolori, rapidi e con risultati duraturi.

Metti la tua bellezza in buone mani, non affidarti al primo che capita

Per essere sicuri di ottenere buoni risultati senza perdere tempo e denaro e senza rischiare spiacevoli effetti collaterali, è sempre bene accertarsi che chi ci propone determinati trattamenti sia veramente un medico esperto e competente, in grado di valutare le nostre condizioni fisiologiche di partenza, l’entità del nostro problema e le terapie più adatte a risolverlo.
La dottoressa Alessia Glenda Buscarini è un chirurgo plastico che si occupa da molti anni di estetica medica, è costantemente aggiornata sulle ultime novità del settore e ha ottenuto la certificazione necessaria all’utilizzo di Cellfina e Sculpsure.

By   Dott.ssa Alessia Glenda Buscarini

Articolo del 10 marzo 2018