My Beauty Blog

ADDIO NEI

Come eliminare le neoformazioni su viso e corpo con la chirurgia estetica.

Le macchie, le cicatrici, le imperfezioni della pelle e persino i nei possono essere un elemento di disagio: rimuoverli, per molte persone, significa liberarsi di un inestetismo e sentirsi più sicuri, sereni e in armonia con il proprio aspetto. Eliminare i nei sul viso oppure sul corpo è possibile, rapido e indolore, grazie all’impiego del Laser CO2 , una delle tecnologie più avanzate e apprezzate che la chirurgia estetica mette a disposizione di tutti noi.

PERCHE’ SCEGLIERE IL LASER CO2?

La tecnologia Laser rappresenta al giorno d’oggi la miglior scelta terapeutica per affrontare con successo alcuni degli inestetismi che più ci affliggono: macchie, cicatrici, angiomi oppure nei.

Il Laser CO2, nello specifico, è un laser ablativo in grado di eliminare tutte quelle formazioni in rilievo, cioè che fuoriescono dalla pelle, trattando in modalità “frazionale” le cicatrici datate (per esempio quelle lasciate dall’acne o dalla varicella); è possibile trattare anche i nevi dermici, cioè sporgenti, che possono presentarsi sul volto oppure sul corpo e rappresentano dei veri e propri inestetismi, spiacevoli alla vista oppure fastidiosi (soprattutto quelli molto in rilievo sul corpo) perché situati in zone che ne obbligano uno sfregamento continuo con gli abiti, provocando arrossamenti e infiammazioni che possono anche diventare pericolosi.

Con il laser CO2 si eseguono interventi estetici di totale precisione e senza alcun danno per i tessuti circostanti: il laser CO2 rappresenta la tecnica migliore per asportare le neoformazioni sul viso e sul corpo poiché tale dispositivo provoca un riscaldamento delle cellule della lesione sino all’ebollizione con successivo “scoppio” delle stesse, rispettando integralmente i tessuti circostanti.

Questa metodologia quindi garantisce una cicatrizzazione in sostanza perfetta e gli esiti estetici sono davvero soddisfacenti.

Molto spesso l’intervento avviene senza la necessità di utilizzare l’anestesia locale.

COSA SONO I NEI?

Il neo (o nevo) è una macchia pigmentata che compare di solito dopo la pubertà ma anche in anni successivi, soprattutto nei soggetti di sesso femminile: possono essere isolati o in poche unità, con diametro che varia da pochi millimetri fino a 1 cm, solitamente con forma rotondeggiante e superficie liscia. E’ assai più probabile che compaiano sul volto, tuttavia possono presentarsi anche su collo o tronco.

Un neo può anche essere congenito, cioè presente dalla nascita, oppure comparire con il tempo, come appena detto, ma senza una ragione apparentemente precisa. Tenerli sotto controllo, rilevando qualsiasi variazione della forma, del colore e di eventuali disagi avvertiti (prurito, fastidio, sanguinamento…) è decisamente importante e può essere decisivo in alcune situazioni.

QUANDO E’ UTILE L’ASPORTAZIONE DEI NEI?

Soltanto uno specialista è in grado di valutare la natura dei nei o di consigliare – eventualmente anche in caso di dubbio – la loro asportazione, nei casi in cui l’eliminazione sia necessaria con fini terapeutici.

All’intervento si può però ricorrere anche per fini estetici, soprattutto se i nei sono troppo accentuati, troppo in rilievo, oppure presenti a gruppi.

L’asportazione di un neo eseguita con il Laser CO2 è la scelta più consigliabile e garantisce il risultato estetico migliore. La chirurgia estetica laser permette infatti di vaporizzare in pochi secondi il nevo, in maniera precisa ed indolore, spesso solo ricorrendo alla sola anestesia locale poiché l’intervento è velocissimo e pressoché indolore.

Nel caso di nevo maligno o sospetto, l’intervento va eseguito il prima possibile e da un chirurgo plastico con esperienza oncologica: con il laser è possibile effettuare un’incisione a losanga, asportare il nevo sospetto nella sua interezza in modo che possa essere analizzato in laboratorio. Sulla pelle vengono applicati dei punti e l’unico ricordo sarà una lieve cicatrice lineare.

L’intervento laser, infatti, non esclude l’esame istologico, indispensabile per attestare il grado di evoluzione della neoformazione.

I VANTAGGI DELL’ASPORTAZIONE CON LASER CO2

  1. SICUREZZA

Sia con la vaporizzazione, sia con l’incisione, è possibile trattare nevi “sicuri” e nevi sospetti, eliminando la neoformazione in toto e consentendo, in caso di necessità, di effettuare sul nevo asportato l’opportuno esame istologico.

 

  1. PRECISIONE

L’ottima focalizzazione del laser permette incisioni precise e l’asportazione dei tessuti (attraverso la vaporizzazione) senza un contatto fisico. La neo-asportazione avviene con una seduta di pochi minuti.

 

  1. GUARIGIONE VELOCE

La ri-epitelizzazione – cioè il processo di formazione di “nuova” pelle – avviene in maniera spontanea ed ordinata, senza inconvenienti come infiammazioni o danni termici.

 

  1. CICATRICI QUASI INVISIBILI

Sia nel caso di asportazione con vaporizzazione, sia in caso di asportazione con incisione, le cicatrici saranno davvero lievi, in molti casi quasi invisibili.

 

DOPO L’INTERVENTO

Durante l’intervento non ci sono sanguinamenti e successivamente sulla zona trattata comparirà una leggera abrasione e la pelle risulterà arrossata: per questo motivo deve essere evitata l’esposizione al sole o a lampade abbronzanti per due settimane. Il vostro chirurgo plastico di fiducia vi applicherà di una medicazione topica antinfiammatoria e antibiotica. Continuerete le medicazioni a casa, seguendo le indicazioni dello specialista.

Nelle prime settimane dopo il trattamento la nuova pelle avrà un colorito rosato e, adeguatamente protetta dal sole con alti filtri solari, con il tempo tornerà al suo colorito naturale.

Per un buon risultato estetico sarà opportuno lasciar cadere le crosticine spontaneamente, senza rimuoverle in anticipo, favorendo una guarigione naturale.

By   Dott.ssa Alessia Glenda Buscarini

Articolo del 1 ottobre 2015