NOVITA' EPILAZIONE LASER

NEWS EPILAZIONE LASER

Negli ultimi anni i centri che offrono trattamenti di depilazione permanente, e per lo più a costi poco superiori a quelli di una ceretta, si sono moltiplicati.

Nella maggior parte di questi centri vengono impiegate unicamente luci pulsate ad uso esclusivo delle estetiste e non ad uso esclusivo medico. Vengono inoltre impiegate apparecchiature laser non di ultima generazione che vengono utilizzate da medici non specialisti.

Il rischio a cui ci si sottopone con tali apparecchiature è decisamente alto, trattandosi proprio della nostra pelle.  Il problema non viene risolto nemmeno dopo molte sedute  e si rischia addirittura di danneggiare la propria pelle poiché l’apparecchiatura non è stata correttamente calibrata sul proprio fototipo con possibili conseguenti ustioni ed esiti cicatriziali permanenti.

Perché allora affidarsi a centri estetici con personale ovviamente non adeguatamente preparato e qualificato a risolvere anche eventuali complicanze che sicuramente si sarebbero potute evitare e danni causati da apparecchiature non medico-scientifiche?

Solo l’utilizzo di apparecchiature ad uso esclusivo medico permette al paziente di avere risultati sicuri e scevri da ogni tipo di complicazione.

Sicuramente meglio spendere qualche euro in piu’ e non spenderne centinaia in piu’ in un secondo momento e rivolgersi a medici specialisti in chirurgia plastica che nel loro percorso di formazione hanno avuto a che fare con ogni tipo di pelle e problema.

Le sorgenti laser a Nd:YAG e gli speciali manipoli FT (Full Treatment) a luce pulsata ad uso esclusivo medico rappresentano l’ultima generazione della tecnologia per epilazione. 
Solamente l’azione combinata di queste apparecchiature può portare in poche sedute all’eliminazione totale del pelo in praticamente ogni paziente.

La possibilità di scegliere tra diverse sorgenti che emettono lunghezze d’onda diverse a seconda del tipo di pelle, permette di ottimizzare il trattamento sia per i fototipi scuri che per i fototipi chiari, attraverso la ricerca della maggiore specificità e selettività possibile preservando al contempo i tessuti da possibili effetti secondari indesiderati.

Il trattamento è indolore e la durata dipende dall’ampiezza dell’area da trattare, per due settimane ci si potrà esporre al sole solo con adeguata fotoprotezione solare alta.

By   Dott.ssa Alessia Glenda Buscarini

Articolo del 21 luglio 2014