LASER MICROFRAZIONATO ABLATIVO E RINGIOVANIMENTO BRACCIA

LASER E BRACCIA

Ogni anno con l’arrivo del caldo iniziamo a scoprire le braccia ed inevitabilmente ci rendiamo conto di quanto abbiamo trascurato una delicatissima parte del nostro corpo: l’interno braccia, che con il passare del tempo purtroppo ha perso elasticità e tensione, portando quindi ad una lassità dei tessuti ed alla formazione di inestetiche pieghe cutanee.

Nei mesi invernali abbiamo pensato al volto, agli accumuli adiposi, ai capillari ed alle vene, ma magari non ci siamo occupate di quest’ area “infernale”, ma con l’arrivo della bella stagione il rischio di scoprire le braccia e rendersi conto che la pelle penda verso il basso è troppo alto.

 

Per porre rimedio a tale situazione fino a poco tempo fa la chirurgia estetica aveva unicamente a disposizione tecniche chirurgiche da tempo conosciute come il lifting braccia, che però, come sappiamo comportano incisioni chirurgiche ed inevitabili cicatrici.

Fortunatamente una delle più recenti applicazioni nel campo della laserterapia riguarda proprio l’impego del laser frazionato microablativo per il ringiovanimento di delicate zone come la sottile pelle delle braccia.

Un nuovissimo laser micro ablativo frazionato CO2 con azione combinata a radiofrequenza, è in grado di intervenire sulle alterazioni del derma come mai prima d’ora.

L’innovativo sistema di scansione, grazie alla sinergia dei due differenti principi di azione (laser CO2 e sorgente a radiofrequenza), è in grado di raggiungere selettivamente tutti gli strati della struttura cutanea. Si genera un riscaldamento perfettamente controllato ed estremamente sui tessuti superficiali come nelle zone più profonde, intervenendo con efficacia in tempi brevi e con grandi benefici per il paziente.

 

La Radiofrequenza completa e potenzia in profondità gli effetti più superficiali del laser CO2, concorre al rimodellamento tessutale e dona alla cute turgore ed elasticità, tonificando il tessuto lasso e stimolando l’attività dei fibroblasti per la produzione di nuovo collagene.

 

Il grande vantaggio rispetto alla chirurgia è l’assenza di cicatrici, l’utilizzo soltanto di una pomata anestetica locale una mezz’oretta prima di sottoporsi al trattamento e la possibilità di ritorno alla vita sociale immediatamente dopo il trattamento.

A differenza dell’ applicazione del laser frazionato microablativo sul volto, per cui per la paziente sarà difficile evitare l’esposizione solare per un mese, quest’area è facilmente copribile ed il trattamento potrà essere eseguito anche nei mesi di maggio e giugno.

By   Dott.ssa Alessia Glenda Buscarini

Articolo del 8 aprile 2011