My Beauty Blog

Macchie post estate: la soluzione esiste

Le macchie della pelle possono essere totalmente eliminate dal chirurgo plastico estetico attraverso nuovi ed efficaci trattamenti come la laserterapia.

Le macchie solari sulla pelle

 

Ricordi d’estate

Finita la bella stagione ci si prepara al lungo inverno. Nei cassetti rimangono i ricordi dell’estate: il pareo acquistato nel negozio vicino alla spiaggia, il barattolino di sabbia conservato dai bambini e tante belle sensazioni. Scomparsa l’abbronzatura, però, possono restare a ricordarci le ore passate al sole delle antiestetiche macchie scure, in particolare sulla fronte, zigomi, mento e tra labbro superiore e naso. Si tratta di un’iperpigmentazione post-infiammatoria, vale a dire un’alterazione del colore della nostra epidermide causata da una reazione infiammatoria, in questo caso derivata dall’eccessiva esposizione al sole senza un’adeguata fotoprotezione. Questo brutto ricordo finalmente può essere cancellato da un medico specialista che utilizza laser di terza ed ultima generazione.

Amico per la pelle

A differenza di qualche anno fa, il chirurgo estetico ha ora a disposizione due differenti metodiche per risolvere il problema delle macchie pigmentate attraverso il foto-ringiovanimento non ablativo:

  • l’utilizzo di un moderno laser Neodimio Yag (ND:YAG), che permette di trattare in poche sedute ogni tipo di macchia;
  • oppure il laser CO2 micro ablativo frazionato (Resurfacing SMARTXIDE 2), che provocherà anche un effetto lifting ai tessuti.

Questi due tipi di trattamento sono riservati allo specialista, non solo perché le macchine che utilizza sono destinate ad uso esclusivamente medico, ma anche perché solo un chirurgo esperto che opera in un istituto all’avanguardia è in grado di fare una diagnosi, proporre un intervento personalizzato e limitare gli effetti collaterali, utilizzando la minima energia necessaria e lasciando intatti i tessuti sani. Il chirurgo estetico: è lui il miglior amico per la nostra pelle!

Niente paura

A questo punto qualcuno penserà che se serve un medico, se non basta l’estetista e bisogna scegliere un esperto, se si ci sono effetti collaterali, allora bisogna aver paura! In realtà non è così. La necessità di rivolgersi ad un medico nasce dal fatto che solo uno specialista può definire correttamente i parametri da utilizzare durante il trattamento, ad esempio millisecondi, spot, frequenza … senza considerare il fatto che le macchine utilizzate sono più potenti e in grado di garantire migliori risultati rispetto a quelle di un centro estetico. Quanto agli effetti collaterali, per il trattamento di foto-ringiovanimento tramite il laser ND:YAG sono limitati ad un rossore più o meno intenso che scompare dopo alcuni giorni. Niente paura, dunque, solo 15 minuti di pazienza per una pelle di nuovo candida.

Skin-resurfing, ovvero un’alleanza al servizio della bellezza

Le macchie possono essere eliminate, ma possiamo anche assicurare una nuova giovinezza alla nostra cute attraverso il trattamento micro ablativo frazionato con laser CO2, abbinato alla radiofrequenza. Il calore del laser, che può causare un minimo gonfiore ed un modestoe controllabilissimo rossore, è mitigato dallo SmartCryo, che raffredda la cute, e potenziato dalla Radiofrequenza: un’alleanza virtuosa per renderci bellissime! Una seduta di 30 minuti è sufficiente per vedere i primi risultati: una pelle più tonica e compatta, rughe meno profonde, macchie scomparse. Davvero, con la chirurgia estetica possiamo sconfiggere il tempo ed i suoi effetti facilmente e velocemente.

By   Dott.ssa Alessia Glenda Buscarini

Articolo del 28 settembre 2016