My Beauty Blog

LA VANITA’ E’ ANCHE MASCHIO: I TRATTAMENTI DI CHIRURGIA ESTETICA PIU’ RICHIESTI DAGLI UOMINI

Quando la chirurgia estetica diventa universale: non solo le donne, ma anche gli uomini scelgono di usufruire dei trattamenti di correzione estetica, per apparire al meglio e sentirsi più sicuri.  Quali sono gli interventi più richiesti?

La parità dei sessi vista dalla prospettiva opposta: la chirurgia estetica che diventa una parte integrante dell’universo maschile ci aiuta a capire quanto le barriere, un tempo alzate nei confronti dei trattamenti di chirurgia plastica, siano ora crollate. La ricerca dell’affermazione di se stessi, anche dal punto di vista fisico, non è più una peculiarità unicamente femminile.

Le insicurezze e le aspirazioni si avvicinano sempre di più, e le soluzioni cominciano a diventare alla portata di tutti: l’ottanta per cento degli uomini è favorevole alla chirurgia plastica femminile, e più del 50% non disdegna un ritocchino per sé. Tra di essi è un numero in crescente aumento che fa diventare una realtà questo desiderio.

In quest’articolo illustrerò quali sono gli interventi di chirurgia plastica ed estetica più diffusi tra gli uomini e quali sono i più richiesti, per chiarire anche a eventuali lettori le possibilità d’intervento, le caratteristiche di partenza necessarie per sottoporvisi e i reali risultati che si possono ottenere.

Il rimodellamento dei fianchi e dell’addome fino a qualche anno fa rappresentava l’intervento di chirurgia estetica più richiesto.  Tuttavia negli ultimi anni si è potuto notare un vero e proprio boom, sia a livello di quantità d’interventi praticati, sia a livello di tipologia: tra gli interventi cui gli uomini si sottopongono con sempre maggiore frequenza, ci sono, oltre alle classiche liposuzioni, anche trattamenti di correzione del profilo di naso e mento, di ringiovanimento dello sguardo tramite interventi alle palpebre,  di ripristino e miglioramento del tono e della compattezza  generale del viso tramite laser CO2 frazionato e lipofilling e di correzione di inestetiche rughe di espressione con l’ausilio d’iniezioni di botulino. Vedremo inoltre com’è possibile tornare ad esibire pettorali tonici o dire addio ai peli superflui tramite l’epilazione definitiva.

Proviamo ad analizzare nel dettaglio ognuno di questi interventi, spiegandone procedimento e possibili risultati finali. Per il settore della chirurgia estetica gli interventi più richiesti sono:

– Blefaroplastica (superiore, inferiore o completa): correzione di palpebre cadenti, borse sotto gli occhi e occhiaie, eliminando l’eccesso di pelle della palpebra superiore (palpebra pesante) o le borse che si formano sopra e sotto l’occhio (borse palpebrali). Il risultato sarà uno sguardo più disteso, fresco, riposato  e nel complesso quindi ringiovanito.

Per il problema delle occhiaie la tecnica più efficace consiste nel riposizionare il grasso della palpebra stessa durante l’intervento di blefaroplastica inferiore oppure è possibile intervenire attraverso la tecnica del lipofilling, cioè aspirando un po’ di grasso da una parte del corpo e utilizzandolo come vero e proprio filler naturale per compensare zone in cui è necessario.

– Lipofilling del volto: come indicato nel paragrafo precedente, il lipofilling è un trattamento che prevede l’aspirazione di adipe da una parte del corpo, ove è presente in quantità sufficiente, per ricollocarlo in una zona che ha bisogno di struttura e riempimento: in questo caso sul volto, per rimodellare soprattutto mandibola e zigomi e ridefinire i tratti somatici tipici del volto maschile.

– Addominoplastica: intervento praticato sull’addome per la riduzione del grasso in eccesso situato nella zona dei fianchi e della pancia (le cosiddette maniglie dell’amore), per la riduzione della pelle in eccesso (lifting dell’addome per pancia rilassata) o per rimodellare i muscoli addominali, quando si presenta il problema di un ventre grosso, cadente e rilassato. La chirurgia dell’addome prevede la liposuzione sia della zona addominale sia dei fianchi, per restituire armonia tra le proporzioni e rimodellare il girovita ottenendo quindi una figura più definita.

– Liposuzione dei pettorali: la liposcultura dei pettorali è un intervento di chirurgia estetica plastica per la definizione dei pettorali dell’uomo che può essere ottenuta mediante la liposuzione per ridurre ed eliminare l’eccesso di grasso dalla zona dei pettorali e in particolare il grasso che sovrasta la massa muscolare dei pettorali. Alcuni preferiscono il termine liposcultura pettorale (anziché liposuzione o lipoaspirazione) perché mette in risalto l’intervento per modellare i pettorali maschili. Questo tipo d’intervento chirurgico è indicato per l’uomo con eccesso di grasso nella zona pettorale del corpo. La liposuzione o liposcultura dei pettorali è riservata ai casi di pseudo-ginecomastia in cui il seno maschile è troppo sviluppato a causa del grasso in eccesso per obesità o sovrappeso più o meno marcato. La liposuzione o liposcultura elimina il grasso localizzato e definisce i pettorali dell’uomo.

 

Nell’ambito dei trattamenti laser, i più richiesti sono rappresentati da nuove metodologie laser di terza ed ultima generazione per l’eliminazione di rughe, macchie, cicatrici e per l’epilazione definitiva.

 

– Laser CO2 microablativo frazionato e Radiofrequenza: evoluzione del laser ablativo tradizionale, consente di correggere rughe, lassità, eventuali macchie, discromie, xantelasmi

(macchie gialle cutanee intorno agli occhi) o cicatrici provocate dall’acne, rinnovando completamente la pelle e donandole grazie all’azione della Radiofrequenza nuova compattezza e tono. Uno speciale manipolo di raffreddamento integrato ne elimina completamente il dolore provocato invece da vecchie generazioni di laser.

– Laser Nd Yag e IPL: nuova e sicura metodologia di epilazione definitiva come laser Nd Yag e IPL (Luce Pulsata ad Uso Esclusivo Medico)  consentono di eliminare fastidiosi peli superflui su torace, schiena, braccia o in tutte le zone desiderate dagli uomini. Queste apparecchiature sono estremamente efficaci anche per l’eliminazione di macchie della pelle e inestetici capillari.

 

Gli interventi di chirurgia estetica o di laserterapia devono essere affrontati con serietà e attenzione: il chirurgo deve essere informato su qualsiasi patologia preesistente nel paziente, su eventuali farmaci assunti e su qualsiasi infezione, anche influenzale, che si presenti nei giorni immediatamente precedenti l’intervento.

 

Per il settore della medicina estetica il trattamento più richiesto, ed eseguito, è il botox: il trattamento è eseguito ambulatorialmente e senza necessità di anestesia. Un prodotto specifico – in questo caso una tossina botulinica – viene iniettato attraverso un ago molto sottile all’interno dei cosiddetti muscoli mimici, cioè quei muscoli del viso che contraendosi in maniera inopportuna creano la maggior parte delle rughe di espressione. L’effetto desiderato compare all’incirca dopo 5-7  giorni, ma il paziente può tranquillamente riprendere immediatamente le normali attività quotidiane immediatamente dopo il trattamento. Rappresenta la soluzione perfetta per correggere le rughe orizzontali della fronte, quelle verticali tra le sopracciglia e le zampe di gallina ai lati degli occhi. Il trattamento è molto rapido, 15-20 minuti al massimo, e l’effetto dura circa sei mesi, trascorsi i quali può essere ripetuto.

By   Dott.ssa Alessia Glenda Buscarini

Articolo del 21 settembre 2012