My Beauty Blog

Trend medicina estetica 2018: il ritocco c’è ma non si vede

Il panorama della medicina estetica sta cambiando: non ricerchiamo più ritocchi estremi che poi finiscono per farci apparire innaturali, stravolgendo il nostro aspetto.
La tendenza del 2018 è, infatti, ottenere risultati naturali con ritocchi rapidi e indolori, che conferiscano un nude look fresco, giovane, semplice, ma anche di grande qualità.

Uomini e donne dai 30 anni in su, richiedono un ringiovanimento complessivo del volto che possa cancellare la stanchezza, ridurre le lassità, aumentare il turgore e conferire fascino, tutto senza tralasciare la cura profonda della pelle.
Per esempio, al lifting chirurgico vengono spesso preferiti trattamenti che non solo distendano la pelle, ma anche che stimolino la produzione di collagene, mantengano l’elasticità cutanea, favoriscano il ringiovanimento della pelle senza modificarne i tratti originari.

Maggiori ritocchi, quindi, rispetto al passato, ma molto più naturali grazie alla continua innovazione in campo estetico, con risultati meno evidenti, visibili e percepibili all’esterno. Si tratta di soluzioni su misura, formulate in base a caratteristiche fisiche, stili di vita, esigenze personali. Perché il ritocco non si deve vedere, anche se c’è.

I trattamenti

Che si intervenga sui lati degli occhi, sulla fronte o sulla parte inferiore del viso, oppure su braccia, cosce, glutei e addome, i trattamenti estetici più soft favoriscono un riequilibrio della normale condizione fisiologica del derma e una riattivazione della vitalità cutanea. La pelle, quindi, si rassoda, diventa più luminosa, idratata e ringiovanita.

I trattamenti di bellezza maggiormente efficaci e diffusi, privi di effetti collaterali e per i quali è necessaria poca o addirittura nessuna convalescenza, sono:

  • Sculpsure, il laser di ultima generazione che dissolve in pochi minuti gli accumuli adiposi presenti in specifiche aree del corpo. Una sola seduta da 25 minuti, può essere già sufficiente per vedere i risultati;
  • Ulthera, ultrasuoni microfocalizzati che forniscono un effetto lifting immediato senza ricorrere alla chirurgia. Per ottenere e mantenere i risultati è sufficiente una seduta ogni due anni;
  • Thermage, trattamento che, grazie alla radiofrequenza e al calore, penetra in profondità fino alle fasce muscolari, distendendo cute e tessuti;
  • Skin Resurfacing, il trattamento che, attraverso l’azione del laser, corregge le imperfezioni della pelle e contrasta gli effetti del tempo, come rughe e lassità cutanea;
  • Lipofilling, intervento chirurgico poco invasivo che utilizza il grasso corporeo del paziente come riempitivo per rimodellarne i contorni del corpo, e aumentare il volume di seno e glutei.
  • Filler, sostanze a base di acido ialuronico in grado di riempire rugosità superficiali o profonde in modo efficace e molto naturale, fornendo nuovamente tono e turgore alla cute, e ripristinando il cosiddetto “triangolo della gioventù’”.

A chi rivolgersi

Nonostante il rischio quasi inesistente per la salute dei pazienti, i trattamenti appena citati devono essere effettuati da mani esperte.

La dottoressa Alessia Buscarini, operante a Milano, ha esperienza decennale nel campo della chirurgia estetica, plastica e ricostruttiva.
In qualità di medico chirurgo certificato all’uso di questi trattamenti estetici, si dedica a ogni paziente con attenzioni mirate, e con grande competenza e professionalità, affinché i risultati siano sempre in linea con le aspettative fino anche a superarle.

By   luca taccardi

Articolo del 3 giugno 2018