SILHOUETTE GIUGNO

Liposuzione e Mini-Addominoplastica

Miti e realtà della Liposuzione: la Dr.ssa Buscarini, esperta di Liposuzione, ci spiega quando e come sottoporci a questo intervento di Chirurgia Estetica.

 

CAMBIO VITA: DAL CHIRURGO, LE SOLUZIONI Più EFFICACI PER RIMODELLARE UNA DELLE ZONE CRITICHE DELLA SILHOUETTE

Per Kim Kardashian 66 centimetri, 61 per Elle McPherson e solo 59 per Kate Moss. Basta fare un giro sul web per scoprire che le star hanno davvero un vitino da vespa. Consoliamoci: i medici sostengono che è sufficiente non superare gli 80 centimetri per evitare problemi di salute. Se i conti però non tornare, per ridare armonia al punto vita ci si può affidare alla chirurgia estetica.

SE LA PELLE è TONICA: liposuzione

“Rimane il metodo d’elezione per eliminare i cuscinetti localizzati se il grasso non è eccessivo e la pelle tonica”, spiega la Dottoressa Alessia Glenda Buscarini, specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica a Milano. “Gli adipociti vengono aspirati con speciali cannule inserite attraverso sottili incisioni nascoste nelle pieghe del sottocute. Le cannule eliminano il grasso ed in più agiscono facendo contrarre la pelle sovrastante in modo

 

da rendere uniforme il risultato finale” La metodica è poco invasiva ma deve essere eseguita in una struttura attrezzata, da personale medico competente. “La liposuzione può essere eseguita in day surgery o con una sola notte di degenza, in anestesia generale o locale e sedazione”, precisa l’esperta. Dopo l’intervento si possono riprendere le consuete attività eccetto quelle sportive per le quali serve una sosta più lunga. Dopo un mese c’è un controllo; fino a quel momento è necessario indossare una guaina contenitiva che aiuta i tessuti a sgonfiarsi e a mantenere la pelle piatta e tesa. I costi vanno dai 5.000 ai 8.000 euro.

PER ELIMINARE TANTO: addominoplastica

“E’ la soluzione chirurgica ideale quando la presenza di grasso non solo è note

vole ma è spesso accompagnata da un eccesso di pelle e da una debolezza significativa della parete muscolare”, spiega la Dottoressa Buscarini.

“ Se la pelle in eccesso è troppa, infatti, la liposuzione non migliora la situazione dal momento che si creerebbero antiestetiche pieghe”. L’intervento viene eseguito in anestesia generale in modo che i muscoli interessati siano completamente rilassati; è necessaria una notte di ricovero per riprendersi in modo adeguato. Attraverso un’incisione nella parte bassa dell’addome il chirurgo rimuove il grasso e i tessuti cutanei in eccesso. “ La cicatrice che rimane è perfettamente mascherabile con gli slip ed il costume”, precisa il chirurgo. “ Nel corso dell’intervento i muscoli della pancia e dei fianchi vengono rinforzati con speciali suture per migliorare il risultato e mantenerlo stabile nel tempo” continua l’esperta. Dopo l’intervento è necessario restare a riposo per 10-14 giorni; occorre anche sottoporsi a due medi

cazioni e indossare una guaina per circa un mese per aiutare la cicatrizzazione del tessuti. I primi risultati si possono vedere già dopo l’intervento ma per quelli definitivi occorre attendere due, tre mesi. I costi dell’intervento variano dagli 8.000 ai 10.000 euro.

ANCHE IN VERSIONE MINI

“Nel caso di rotolini di piccole entità si può ricorrere alla mini-liposuzione”, spiega la dottoressa Buscarini, “ un intervento con tempi di esecuzione più rapidi e costi più contenuti”. Identico dis
PER RITOCCHI CIRCOSCRITTI: intralipoterapiacorso per la mini-addominoplastica, indicata per eliminare un eccesso di tessuto cutaneo o di grasso al di sotto dell’ombelico. “ L’incisione è molto più corta rispetto a quella dell’addominoplasica completa e i tempi di recupero più veloci”, spiega l’esperta. Naturalmente anche i costi scendono in proporzione.

 

 

“Per rimodellare il punto vita oggi si può intervenire anche con un trattamento di medicina estetica, l’intralipoterapia”, spiega la dottoressa Buscarini. “ Meglio noto come aqualyx, consiste nell’infiltra

zione di soluzioni capaci di rompere le cellule adipose che vengono poi eliminate per via naturale”. Il trattamento non ha bisogno di anestesia e viene eseguito con specifici aghi indolore. Attenzione in ogni caso alle sostanze che vengono iniettate.

“L’Aqualyx è l’unica molecola lipolitica regolarmente approvata che deve comunque essere utilizzata da medici formati in questa terapia”, precisa l’esperta. Dopo la seduta possono comparire un leggero gonfiore e dolenzia locale che comunque scompaiono nel giro di 3/5 giorni. Immediatamente si possono riprendere le consuete attività. L’uso delle clze a compressione graduata può essere di aiuto per potenziare gli effetti drenanti del trattamento.

“ In genere sono sufficienti dalle 5 alle 7 sedute a distanza di tre-quattro setimane l’una dall’altra. L’effetto è progressivo nel tempo: i primi risultati sono visibili dopo circa 3 sedute”.

Il costo della seduta varia dai 250 ai 350 euro a seconda dell’effettiva ampiezza della zona da trattare. “ In ogni caso è importante tener conto che l’intralipoterapia può sciogliere accumuli adiposi localizzati in un’area massima di 10cmx10cm”, conclude la dottoressa.

DA SAPERE

Liposuzione, addominoplastica e intralipoterapia, sono tre ottimi metodi per rimodellare il girovita. “ Per tutte e tre le scelte occorre comunque tenere presente che

i risultati sono condizionati da fattori come lo stile di vita, in particolare il tipo di alimentazione e l’attitudine a fare sport: i risultati ottenuti diventano infatti definitivi se il peso viene mantenuto costante nel tempo”, commenta l’esperta.

By   Dott.ssa Alessia Glenda Buscarini

Articolo del 18 giugno 2014