Cellulite

Come eliminare la cellulite

La cellulite è tra gli inestetismi più odiati dalle donne: la famosa pelle a buccia d’arancia è capace di creare molto disagio e imbarazzo, soprattutto durante i mesi estivi in cui si tende a scoprire parti del corpo.
Ti è mai capitato di entrare in un negozio, trovare esattamente quello che stavi cercando, ma non comprarlo per paura che potesse mettere in risalto la presenza della cellulite? Siamo ormai abituati, anche grazie ai modelli continuamente proposti sui social network, a ricercare sempre la perfezione e a percepire ogni imperfezione come un problema non naturale da sistemare al più presto.
Il fatto davvero normale è che la pelle può avere delle imperfezioni nel corso del tempo che spesso non vengono nemmeno notate dall’esterno: il primo passo è quindi sempre accettare i cambiamenti del nostro corpo e i messaggi che manda.
Detto questo però, è possibile evitare questi inestetismi attuando qualche accortezza.

Cos’è la cellulite

Prima di capire in che modo è possibile evitarla, è utile spiegare cos’è la cellulite. Si tratta di uno sbilanciamento del tessuto adiposo nel tessuto sotto la cute: quando ci sono dei malfunzionamenti del sistema circolatorio e linfatico, le cellule di grasso si gonfiano e si rompono, andando a comprimere il microcircolo e creando un’infiammazione.

È presente in maggior misura sulle donne (circa il 90%), ma che può apparire anche sugli uomini. I punti maggiormente colpiti sono le cosce e i glutei; in alcuni casi è presente anche sull’addome e sugli arti superiori.

Le cause

Come molte altre patologie, le cause della cellulite possono essere diverse. Nell’immaginario comune si associa primariamente a condizioni di sovrappeso e obesità; certo, questa è una delle cause, ma non l’unica, e qui mi rivolgo direttamente alle mie lettrici: avere la cellulite non è per forza sintomo dell’essere grasse, anzi, si può presentare anche se si ha un corretto stile di alimentazione ed allenamento.
Sono presenti altri fattori quasi più importanti che giocano nella formazione della pelle a buccia d’arancia:

  • una cattiva circolazione sanguigna causata da alterazioni vascolari (vestiti troppo stretti e tacchi alti sfavoriscono una corretta circolazione);
  • una cattiva circolazione linfatica;
  • fattori ormonali o genetici: spesso gli ormoni sessuali tendono a favorire la ritenzione idrica.

È tuttavia importante tenere sotto controllo anche lo stile di vita in quanto lo stress, un’alternanza veglia-sonno squilibrata, il fumo e uno stile alimentare ricco di grassi, zuccheri e alcool possono favorirne la formazione.

Gli stadi della cellulite

Esistono diversi gradi di generazione della cellulite, classificati in base alla gravità e all’estetica.

Edematosa:

si tratta di una fase iniziale in cui non è visibile se non comprimendo la zona con le mani ed è presente ritenzione idrica. Solitamente è sufficiente prestare attenzione all’alimentazione, idratare bene la pelle e massaggiarla per facilitare il microcircolo.

Fibrosa:

è lo stadio in cui si iniziano a notare i buchi caratteristici della cellulite; le cellule di grasso sono più grandi e dure e diventano fibrose.

Sclerotica:

ultimo grado in cui il tessuto si indurisce, presenta un profilo irregolari e la pelle al tatto si può presentare più fredda e dolente rispetto al resto del corpo.

Ritenzione idrica

La ritenzione idrica, a differenza della cellulite che è il risultato di un processo infiammatorio, è un problema legato alla tendenza delle cellule a trattenere ed accumulare liquidi, sali e tossine. Di norma è causata da un mancato di equilibrio del sodio e del potassio: questi due sali minerali sono molto importanti nel funzionamento delle cellule. Se questi si trovano in una situazione di squilibrio, possono favorire un’alterazione della circolazione venosa e linfatica.
Chi soffre di ritenzione idrica non sempre presenta anche la cellulite e questo vale anche al contrario: in presenza di cellulite, non sempre la ritenzione idrica ne è la causa.

Come eliminare la cellulite

La battaglia contro questo inestetismo può rivelarsi impegnativa, ma non impossibile.
Per eliminare la cellulite il primo passo è sicuramente lo stile di vita.

L’alimentazione è molto importante. Consiglio sempre di mangiare piatti sani e non troppo ricchi di grassi; inoltre sono da preferire cibi molto ricchi di acqua. Attenzione, questi cibi non si trovano solamente nel periodo estivo e basta fare qualche ricerca per scoprire che molti alimenti stagionali ne abbondano. È poi importante mantenersi ben idratati per facilitare il corpo nelle sue funzioni e nell’eliminare le tossine accumulate.

In secondo luogo è meglio evitare uno stile di vita sedentario. Se si è costretti a passare molte ore nella stessa posizione, è utile fare più pause e muoversi un po’ e magari approfittarne per bere un bicchiere d’acqua. L’attività fisica poi aiuta a tonificare i muscoli e favorisce la circolazione. Dopo l’esercizio si possono tenere le gambe in alto per permettere al sangue di tornare verso il cuore.

Trattamenti anticellulite

I trattamenti anticellulite in circolazione sono tra i più disparati: rimedi della nonna, integratori, creme e fanghi. In alcuni casi le ultime due possono aiutare ma prevedono un’applicazione costante e cadenzata. Spesso infatti se si interrompe l’applicazione la cellulite si ripresenta in poco tempo. Inoltre sono soluzioni che possono essere ricche di iodio e altre sostanze non indicate per chi, per esempio, ha problemi di tiroide.

La medicina estetica è scesa sul campo fornendo due tipi di trattamenti per curare e ridurre la cellulite.

Onda Coolwaves

È un trattamento medico non invasivo che utilizza microonde ed è l’ultima novità per combattere in maniera efficace la cellulite, le adiposità e la lassità della pelle; le onde, che vengono emesse solo a contatto con la pelle, stimolano la produzione di collagene, sciogliendo anche il grasso in eccesso che verrà eliminato dal corpo stesso tramite i sistema linfatico. È un’ottima soluzione in quanto può essere eseguita nel corso di tutto l’anno e senza limiti di età; inoltre è indolore e può essere applicata su tutte le parti del corpo, garantendo un risultato durevole nel tempo. Scopri di più

Alidya

Si tratta di una evoluzione della mesoterapia ed è specifica per il trattamento di cosce, glutei e interno del ginocchio. È un iniettabile indolore che già in poche sedute di 10 minuti permette di raggiungere l’effetto desiderato. Scopri di più .

Parla con me

Potrebbero interessarti anche

Specialista in Chirurgia Estetica, Chirurgia Plastica e Laserterapia.
Via Paolo da Cannobio 2, 20121 Milano
Infoline Centro: 02.89095050 | E-mail info@alessiabuscarini.it
P.iva n. 07293690967
Iscritti Sicpre