Cicatrici acne laser

Eliminarle è oggi più facile grazie alla medicina estetica

Non è più necessario convivere con le cicatrici dell’acne: il laser può risolvere brillantemente il problema.

L’acne è un tipico disturbo dell’adolescenza, ma in alcuni casi può lasciare tracce davvero sgradevoli. La buona notizia è che le cicatrici dell’acne possono essere cancellate dal laser, a patto di rivolgersi a un buon dermatologo o medico estetico, che sappia riconoscere il tipo di cicatrice e suggerire il trattamento più idoneo per eliminarla.

Le cicatrici lasciate dall’acne non sono, infatti, tutte uguali: ci sono quelle più superficiali, come quelle di tipo discromico, che si concretizzano in semplici macchie rossastre sulla superficie del derma e quelle atrofiche, le più segnanti, che coinvolgono gli strati più profondi dell’epidermide.

È evidente, quindi, che dalla profondità della cicatrice lasciata dall’acne dipenda la scelta del trattamento da utilizzare, tenendo in debito conto che per le cicatrici più profonde, il laser è l’unica soluzione possibile. In virtù della sua potenza le cicatrici rosse tenderanno a sbiadire progressivamente in breve tempo, mentre quelle cheloidee, simili a piccole lesioni, tenderanno ad appianarsi nel giro di qualche mese.

 

Cicatrici acne: il laser come soluzione

Eliminare le cicatrici dell’acne con il laser è possibile, a patto di rivolgersi a uno specialista, in grado di valutare l’entità del danno e lo strumento più idoneo alla sua risoluzione. I risultati varieranno a seconda del tipo di cicatrice, ma in linea di massima per quelle atrofiche ci si può aspettare un miglioramento non superiore al 30% per seduta. Al contrario, sulle cicatrici meno profonde, i risultati potranno essere molto più soddisfacenti.

Nei casi più difficili, comunque, sarà possibile combinare diverse tecniche, aggiungendo un trattamento con laser frazionale ablativo a uno non ablativo, prevedere ulteriori sedute con luce pulsante o ricorrere alla radiofrequenza.

I laser più efficaci nella lotta alle cicatrici da acne sono i seguenti:

  • Laser Resurfacing ablativo – questo laser appartiene a pieno titolo a quelli di ultima generazione, caratterizzati da impiego di alta tecnologia e garanzia di risultati eccellenti. Questo tipo di trattamento provoca l’evaporazione dell’acqua nelle cellule e la rigenerazione dei tessuti. Più invasivo di altri, il trattamento Laser Resurfacing ablativo richiede la scrupolosa osservanza di un rigido protocollo pre e post trattamento.
  • Laser CO2 frazionato – questo laser permette di colpire con millimetrica precisione solo le aree interessate dalle cicatrici dell’acne. Le onde del fascio luminoso vaporizzano le cellule da eliminare, favorendo la comparsa di nuovi tessuti, grazie all’attivazione della produzione di collagene, elastina e acido ialuronico. I tempi di recupero sono rapidissimi: nel giro di 24 ore il rossore scompare del tutto, mentre nel caso appaiano piccole crosticine, queste cadranno in pochissimi giorni, senza lasciare traccia.

Prima di sottoporsi a un trattamento con laser per le cicatrici da acne, è bene sapere che una sola seduta non potrà mai essere risolutiva, soprattutto in presenza di cicatrici profonde, che potranno richiedere fino a 6 mesi di trattamento.

Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento I campi obbligatori sono segnati da *
Specialista in Chirurgia Estetica, Chirurgia Plastica e Laserterapia.
Via Paolo da Cannobio 2, 20121 Milano
Infoline Centro: 02.89095050 | E-mail info@alessiabuscarini.it
P.iva n. 07293690967
Iscritti Sicpre