Mesobotulino e microbotulino

Ringiovanimento del viso

A differenza della classica tecnica di iniezione di tossina botulinica che agisce sui muscoli, il mesobotulino e microbotulino utilizzano la tossina botulinica diluita. La soluzione viene iniettata direttamente nella pelle utilizzando una siringa speciale con aghi molto sottili e stimola la produzione di collagene, portando a un ringiovanimento del viso generale.

Il trattamento della tossina botulinica tradizionale è quella di iniettare in profondità direttamente nelle zone intramuscolari. Le aree trattate sono principalmente i muscoli della parte superiore del viso (zampe di gallina, ruga del leone e rughe della fronte) e, più raramente, il trattamento delle aree inferiori del viso o del collo.

Nel trattamento di mesobotulino e microbotulino, invece, l’elevata diluizione della tossina botulinica la rende assolutamente priva di possibili effetti collaterali su siti che erano precedentemente difficili da trattare tra cui il terzo inferiore del viso con azione sulle rughe verticali delle guance e sulla linea mandibolare.

Infatti, grazie alla tecnica di microbotox o mesobotox si può utilizzare la tossina botulinica in maniera superficiale sulla pelle del viso, del collo e del dècolleté.

Vediamo più nello specifico cosa si intende quando parliamo di mesobotulino e microbotulino.

 

Mesobotulino

Il mesobotulino o MesoBotox è il trattamento estetico che utilizza la tossina botulinica combinata con sostanze biorivitalizzanti. Il MesoBotox è da preferire quando la cute del paziente non presenta particolari problematiche, ma necessita solo di un miglioramento da un punto di vista qualitativo.

Con il MesoBotox, contrariamente al trattamento classico a base di tossina botulinica in cui si mira a colpire un muscolo ben preciso, possono essere trattate porzioni molto ampie del mesoderma ed in particolare tutte le zone ipotoniche quali quelle del viso, del collo dècolleté.

 

Microbotulino

Il microbotulino o MicroBotox è il trattamento estetico che utilizza la tossina botulinica con acqua fisiologica. Il MicroBotox deve essere scelto quando i pazienti presentano problematiche particolari alla pelle come: rossori, acne rosacea, pelle ispessita e aree psoriasiche. Infatti, il Microbotulino viene utilizzato per ridurre la micro-rugosità della cute, per ridefinire la linea mandibolare e quindi l’ovale e regolare la secrezione di sebo con conseguente riduzione dell’acne e dei pori dilatati. Inoltre, per migliorare la rosacea e la qualità della pelle in generale in tutte le zone in cui viene effettuato il trattamento rendendo la pelle più luminosa e riducendone l’opacità.

Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento I campi obbligatori sono segnati da *
Specialista in Chirurgia Estetica, Chirurgia Plastica e Laserterapia.
Via Paolo da Cannobio 2, 20121 Milano
Infoline Centro: 02.89095050 | E-mail info@alessiabuscarini.it
P.iva n. 07293690967
Iscritti Sicpre