Palpebre gonfie

Come avere uno sguardo fresco e riposato

Le palpebre svolgono un ruolo chiave per gli occhi: li proteggono dagli agenti esterni, evitano possibili irritazioni e distribuiscono le lacrime per mantenerli idratati.
Avere le palpebre gonfie non è necessariamente un campanello d’allarme; spesso, infatti, è la conseguenza di un colpo d’aria oppure di un periodo di forte stress. In alcuni casi, invece, potrebbe essere sintomo di qualche piccola infezione o particolare patologia che somatizza negli occhi, specialmente se si avvertono anche delle sensazioni di bruciore e fastidio.

Le palpebre gonfie, dunque, sono molto comuni, soprattutto al mattino e nel periodo primaverile, che è fortemente influenzato dalle allergie. L’occhio è una zona molto delicata che può irritarsi facilmente; per questo è fondamentale, se persistono alcuni fastidi, consultare un oculista, che possa chiarire il quadro clinico e intervenire correttamente.

Occhi gonfi al mattino

Almeno una volta nella vita, a tutti, è capitato di svegliarsi con gli occhi gonfi. E pensate a quante volte, guardandosi allo specchio e trovando gli occhi gonfi e arrossati, avete pensato a quanto aveste un aspetto stanco e sciupato.
La soluzione più semplice e immediata è sicuramente quella di coprire l’inestetismo con qualche fondotinta o correttore. Tuttavia, per potersi liberare del problema, è fondamentale scoprirne le cause. Ma soprattutto, perchè è una condizione così comune?

Occhi gonfie cause

Le cause possono essere diverse, anche se, la maggior parte delle volte si tratta del cuscino sbagliato o della posizione in cui abbiamo dormito.
Altre volte si tratta invece di un pianto, per il quale i liquidi si sono accumulati e hanno provocato un gonfiore, che comunque è destinato a scomparire nell’arco delle ore successive.

Se non ci sono particolari allergie o patologie, gli occhi gonfi al mattino hanno come causa comune un ristagno di liquidi, che non sono stati smaltiti nella maniera corretta.

Borse sotto agli occhi

Le borse sotto agli occhi sono quel fastidiosissimo inestetismo per cui si crea una sorta di rigonfiamento che interessa la zona inferiore dell’occhio.

A volte, questo rigonfiamento è dovuto al ristagno dei liquidi ma altre volte, invece, si tratta di cause indipendenti dallo stile di vita, come ereditarietà e invecchiamento.
Infatti, con il passare del tempo i tessuti iniziano a cedere e il tessuto intorno all’occhio cede, andando a formare le borse.

In più, le membrane che avvolgono questa zona sono molto delicate e con gli anni diventano via via più sottili, motivo per cui le borse sono solite comparire soprattutto negli adulti.
Essendo una condizione dettata dall’organismo e dalle sue evoluzioni, le borse sotto agli occhi possono essere rimosse solo tramite un trattamento chirurgico di blefaroplastica, che permette di asportarle e restituire allo sguardo quell’aspetto fresco e riposato tipico della giovane età.

Occhiaie

Il termine occhiaie è spesso usato impropriamente, perchè in realtà non indica un vero e proprio inestetismo ma solo il cambio di colore della zona subito sotto l’occhio.
Le occhiaie sono in realtà una conseguenza di altri fattori, sono la prova che i tessuti interessati sono in sofferenza.

Per contrastare questa colorazione scura, che rende lo sguardo stanco, affaticato e spento, bisogna intervenire direttamente sulla causa.

Per restituire allo sguardo un colorito più vivace e fresco la soluzione più usata sono i fillers, in quanto permettono di rendere la zona della palpebra meno scavata e nera.
Se poi il colorito scuro persiste, si valuta in abbinamento un trattamento laser così da permettere una rigenerazione completa della pelle.

Palpebre superiori gonfie

Quando si hanno le palpebre superiori gonfie significa che c’è un accumulo di liquidi nella zona interessata.

Questo gonfiore può presentarsi su una palpebra o su entrambe, può essere indolore oppure essere accompagnato da rossore e prurito.

Tendenzialmente, le palpebre si gonfiano per un’infiammazione o un’irritazione, nulla di preoccupante. Altre volte le cause, come abbiamo visto, sono connesse ad allergie, oppure a punture di insetto.

Occhi gonfi rimedi

Per far fronte agli occhi gonfi, molti siti propongono rimedi della nonna veloci e fai da te che hanno l’obiettivo di drenare il più possibile.
Uno dei più in voga è acqua e sale, ma anche il tè verde, la camomilla, i cetrioli e le patate, tutti ingredienti che si hanno a casa ma poco efficaci, soprattutto se si tratta di un inestetismo ormai radicato.

La soluzione migliore per restituire al viso un aspetto fresco, giovanile e luminoso è la medicina estetica. Oggi le soluzioni medico-estetiche sono tantissime e, a differenza di qualche anno fa è possibile contrastare tutti gli inestetismi del contorno occhi, comprese palpebre cadenti e borse, senza bisturi e tempi di recupero.

Blefaroplastica

La blefaroplastica è un intervento chirurgico che permette di risollevare le palpebre, eliminare il grasso che causa le borse e restituire allo sguardo una certa luminosità e apertura.

Bisogna distinguere tra la blefaroplastica chirurgica e quella non chirurgica. La prima è un intervento chirurgico a tutti gli effetti, mentre la seconda, conosciuta anche come Madonna Lift , utilizza il laser.

Questo trattamento risulta ideale per eliminare le palpebre cadenti e restituire al viso uno sguardo ampio e luminoso senza ricorrere alla chirurgia estetica. Questa tecnica si affida al laser frazionato ad anidride carbonica, che in poche sedute riesce a ringiovanire lo sguardo ed eliminare ogni inestetismo. Il trattamento laser contrae gli strati più superficiali del contorno occhi e stimola la produzione del collagene, regalando un aspetto tonico e definito all’area perioculare.

Filler occhiaie

Il filler occhiaie permette di correggere le palpebre scavate che fanno apparire il viso sempre stanco e spossato.
Come abbiamo visto, il contorno occhi è un’area molto delicata, che con il passare del tempo si assottiglia sempre più fino a creare i tanto fastidiosi solchi sotto gli occhi.

Grazie ai filler a base di acido ialuronico (approvati per essere utilizzati in questa parte del viso) che sono iniettati con specifiche cannule, è possibile riempire la zona, ripristinare i volumi e correggere solchi e occhiaie.
Un trattamento senza effetti collaterali che risulta molto efficace fin dalle prime sedute, della durata di circa massimo 15 minuti.

Parla con me

Potrebbero interessarti anche

Specialista in Chirurgia Estetica, Chirurgia Plastica e Laserterapia.
Via Paolo da Cannobio 2, 20121 Milano
Infoline Centro: 02.89095050 | E-mail info@alessiabuscarini.it
P.iva n. 07293690967
Iscritti Sicpre